Chiamata a Raccolto

ATTENZIONE!!! A CAUSA ALLERTA METEO L’EVENTO È STATO RINVIATO
A SABATO 23 E DOMENICA 24 NOVEMBRE 2019
AIUTATECI A DIFFONDERE LA NOTIZIA E TENETEVI AGGIORNATI!

Possono verificarsi delle modifiche del programma.

Un fine settimana dedicata alla esposizione e allo scambio di sementi “antiche”, riproducibili e non manipolate.. ma anche alla condivisione di conoscenze, saperi e buone pratiche 
RASAI di Seren del Grappa (BL) 
presso gli impianti sportivi (spazio coperto e riscaldato)
Posizione su Googel maps
 
SABATO 23 NOVEMBRE 2019
dalle ore 16.30
 

SEMInario;“ Uomo, territorio e agricoltura – la necessità di una nuova relazione”

  • ore 16.30 ” Market gardening. Come rendere redditizia l’orticoltura su piccola scala.
    l’esperienza dal Quebec applicata in Italia. Myrtha Zierock, della Az agricola Foradori,racconta  la sua esperienza alla Ferme de Quatre Temps in Quebec.”
  • ore 17.15 “Terra e colori”
    Fabrizio Bottari (Azienda Villa Rocca e consorzio della quarantina).
      Interventi in accordo con le comunità locali per il recupero produttivo di aree incolte . Una proposta  per la gestione collettiva di 15 ettari di coltivi  abbandonati in  alta Val’d’Aveto in Liguria.
  • ore 18.00 Ode agli alberi
    una performance partecipativa
    a cura di Art(h)emigra Satellite: danza, musica, performance – luoghi del reale
    Con: il collettivo Arthemigra, le donne di Primiero, le giovani danzatrici di Ensemble – Bassano del Grappa e
    Giro di Danza – Liedolo
    Regia e coreografia: Laura Moro in collaborazione con gli interpreti
    Musiche: Matteo CusinatoCon il contributo vocale degli ospiti del Centro Diurno Valle del VanoiNell’ambito del progetto Tellurica, dedicato ai siti colpiti dalla tempesta Vaia
    e ai temi della relazione uomo – ambiente.
                        
  •          ore 19.00  Cena a base di prodotti genuini e biologici locali – un occasione per assaggiare le rarità unici di gusto
    In Collaborazione con la pro Loco Seren del Grappa
 

MENÙ

 
Ribollita Feltrina (con fagiolo bonel, cavolo nero, verza e crostini di pane)
– Segale con pesto di cavolo nero e riccio, radicchio e noci
– Gnocchi di polenta con radicchio e ricotta affumicata
 
– Patate al forno, formaggi di malga e capus 
– Polenta, fagioli bala rossa in umido e rape e verze in tecia
 
– Piatto delle varietà: fagioli (un tipo a scelta tra: cruc, bianchet, gialet, fasole) e pane (con farina di 180 varietà di grano)
– Panino con pane di pasta madre e formaggio di malga
 
– Pandolce de zuca e nos (con farina di 180 varietà di grano)
 
Materie Prime: formaggi di malga (La Piazza dei Formaggi), fontina (La Gouerze), pane (El Pan De Toni) prodotto con farina di 180 varietà di frumento coltivato dai soci produttori dell’associazione Coltivare Condividendo, segale (Agricola Solan), farina di mais (Albero Degli Alberi), fagioli e verdure (associazione Coltivare Condividendo e WIVA).
 
Menù curato dalla Biologa Nutrizionista Dott.ssa Dalla Gasperina Gioia (membro dell’associazione Coltivare Condividendo).
 
 
 Alice Petrin – voce, daf, nyckelharpa tenore

Anna Zanella – clarinetto, voce
Stefano Funes – percussioni, chitarra acustica
Francesco Chiarini – violino, nyckelharpa

Un percorso di sonorità dell’Est e del Nord: dalle danze israeliane al klezmer, la musica degli ebrei di lingua yiddish che hanno attraversato l’Europa, e quindi dalla troika russa fino alle danze scandinave, come le polske svedesi. Se da una parte il suono del clarinetto, della fisarmonica e del violino ci porta ad Est, tra le carovane degli zingari nomadi, dall’altra il suono glaciale delle nyckelharpe ci porta a Nord nelle foreste di abeti e nei piccoli visstuga dove gli spelmän intonano melodie antiche.

Vaganto è un quartetto bellunese che propone musiche per danze klezmer e danze scandinave, in esperanto “vaganto” significa “vagabondo” ed è proprio vagabondando, in un viaggio senza confini, che la musica delle tradizioni ha la capacità di trasportare musicisti, ascoltatori e ballerini.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
DOMENICA 24 NOVEMBRE 2019
(dalle ore 10.00 alle 18.00)
 
L’evento clou della manifestazione…

Scambio e mostra di semi antichi e riproducibili e non manipolate
Il mondo infinito della biodiversità agricola – un incontro internazionale!

Come da tradizione ci sarà un ampio spazio dedicato allo “scambio sementi”, sarà nostra cura invitare le varie realtà italiane e straniere che si occupano di salvaguardia della biodiversità e della sua diffusione. 

Ore 10.00 alle 18.00

Mostra dell’attrezzatura intelligente e auto-costruita
Una dimostrazione dell’attrezzatura  poco conosciuta che cambia la vita per chi coltiva la terra.
 Viene esposto sopratutto l’auto-costruito o fai da te, ma non solo.

Dalle ore 10.00 alle 18.00
Laboratorio per bambini con la pietra a secco.

 

dalle ore 10.00 alle 18.00

Mercato di prodotti biologici e artigianali

ore 12.00
Pranzo

a base di prodotti genuini e biologici locali – un occasione per assaggiare le rarità unici di gusto
In Collaborazione con la pro Loco Seren del Grappa

MENÙ

 
– Ribollita Feltrina (con fagiolo bonel, cavolo nero, verza e crostini di pane)
– Segale con pesto di cavolo nero e riccio, radicchio e noci
– Gnocchi di polenta con radicchio e ricotta affumicata
 
– Patate al forno, formaggi di malga e capus 
– Polenta, fagioli bala rossa in umido e rape e verze in tecia
 
– Piatto delle varietà: fagioli (un tipo a scelta tra: cruc, bianchet, gialet, fasole) e pane (con farina di 180 varietà di grano)
– Panino con pane di pasta madre e formaggio di malga
 
– Pandolce de zuca e nos (con farina di 180 varietà di grano)
 
Materie Prime: formaggi di malga (La Piazza dei Formaggi), fontina (La Gouerze), pane (El Pan De Toni) prodotto con farina di 180 varietà di frumento coltivato dai soci produttori dell’associazione Coltivare Condividendo, segale (Agricola Solan), farina di mais (Albero Degli Alberi), fagioli e verdure (associazione Coltivare Condividendo e WIVA).
 
Menù curato dalla Biologa Nutrizionista Dott.ssa Dalla Gasperina Gioia (membro dell’associazione Coltivare Condividendo).

 

dalle ore 10.00 alle 18.00

Laboratori per bambini, intrattenimento musicale, arte di strada e tante sorprese…

INGRESSO LIBERO e GRATUITO